Navigazione veloce

A tu per tu con… don Luigi, Vescovo

Sono stati tanti gli studenti della comunità scolastica dell’“I.I.S.S. N. Garrone” della sede associata di Canosa di Puglia che lo scorso 20 dicembre 2016 hanno partecipato ad un incontro–dibattito organizzato dal prof. don Carmine Catalano con il Vescovo della Diocesi di Andria, S.E. Monsignor Luigi Mansi, sulle tematiche importanti della fede e della dignità umana e su problematiche attuali del terrorismo, della guerra e dei flussi migratori.

Dopo la visita personale del Vescovo e del Dirigente scolastico prof. Antonio Francesco Diviccaro all’Istituto, alle varie classi e agli studenti, cui Mons. Mansi ha rivolto l’invito ad impegnarsi nello studio quotidiano e ad amare la cultura e l’arte, l’incontro è proseguito nel Salone del Centro dei Servizi Culturali di Canosa dove, alcuni studenti hanno introdotto l’evento con la proiezione del video intitolato “ISIS negli occhi dei bambini”. Immagini toccanti di bambini che quotidianamente vivono in un contesto di violenza, paura, solitudine e fuga, intrecciate a quelle di disegni che esprimono i loro sogni e desideri, forse irrealizzabili, hanno indotto tutti a riflettere sul vero valore della vita e su una visione del mondo non distruttiva, volta a trasformare la sofferenza subita in testimonianza per la pace.

I ragazzi hanno proseguito l’incontro con una drammatizzazione emotivamente coinvolgente, proponendo un percorso di canti, balli, musiche e immagini artisticamente rielaborate dagli studenti dell’indirizzo grafico- pubblicitario, con cui hanno raccontato la tristezza e la sofferenza della guerra. Alcune poesie significative hanno, quindi, condotto la riflessione sul valore della vita e dell’accettazione dell’altro, del diverso, dello straniero, come risorsa per una crescita formativa ed educativa individuale e collettiva. Le tematiche scottanti della guerra si sono quindi intrecciate alle problematiche dell’immigrazione, dell’inclusione e dell’integrazione degli stranieri, incentivando i ragazzi, nel dibattito finale, a porre al Vescovo quesiti interessanti sul perché possa ancora oggi esistere tanta violenza, odio e razzismo e su come contribuire nel proprio piccolo a costruire realmente un mondo di pace.

Mons. Mansi ha valorizzato i sentimenti dei ragazzi, riponendo in essi la speranza di un significativo cambiamento, spronandoli a non vivere mai in una logica di schiavitù della coscienza e di violenza, bensì a godere della propria libertà nel rispetto di quella altrui, ad accogliere la diversità e ritenerla parte di noi stessi, per vincere l’odio e abbattere le barriere dell’intolleranza.

Sulle dolci melodie finali dei canti natalizi l’incontro si è concluso con il ringraziamento rivolto a tutti gli studenti che hanno partecipato attivamente all’incontro e che, insieme ai docenti, lo hanno reso significativo sotto il profilo didattico e formativo, nonché al Dirigente scolastico prof. Antonio Diviccaro e a Sua Eccellenza Mons. Luigi Mansi ai quali sono stati donati due presepi realizzati da alcune studentesse dell’indirizzo socio – sanitario e una rappresentazione pittorica realizzata in estemporanea da un’alunna di indirizzo grafico, per ringraziarli e onorarli simbolicamente della loro presenza e del loro prezioso contributo.

Infine il Dirigente scolastico, dopo aver visitato la mostra di oggetti natalizi realizzati a mano dalle alunne dell’indirizzo socio- sanitario allestita in Istituto, ha rivolto ai docenti, al personale e agli studenti della comunità scolastica della sede associata di Canosa di Puglia dell’IISS Nicola Garrone gli auguri di un Santo Natale e un prospero Anno Nuovo.