Navigazione veloce
Ti trovi in: Home > PON Alternanza Scuola-Lavoro – Stampando si impara

PON Alternanza Scuola-Lavoro – Stampando si impara

Loghi PON 2014-2020 (fse)

 

1settimana

QUESTIONARIO PON ALTERNANZA 2019

—————————————————————————————————————————————————————————————-

ESPERIENZA NELLE MARCHE

Immersi nelle incantevoli colline marchigiane i 30 studenti del Professionale OPCP e del Liceo artistico partecipanti al PON “Stampando s’impara” hanno già trascorso i primi 10 giorni di questa splendida esperienza. Il Museo Internazionale della Stampa a Corte della Miniera ha aperto i suoi laboratori di Tipografia, Xilografia, Calcografia, Serigrafia, Decorazione, Litografia e Foggiatura e i ragazzi stanno sperimentando e lavorando con  tecniche di stampa sempre diverse, sia con strumenti d’epoca che con strumenti moderni. Sono entusiasti dei tutor, giovani artisti, che li seguono nei lavori,  e del proprietario il sig. Piersantini Egiziano che ha spiegato loro la nascita di questa struttura e le ricerche fatte per trovare strumenti d’epoca e renderli ancora utilizzabili per produrre vere e proprie opere d’arte.

Il percorso prevede anche visite nei luoghi d’arte dei dintorni: Palazzo Ducale e la Casa di Raffaello a Urbino, San Marino e i suoi musei, in particolare la Galleria di Arte Contemporanea, San Leo con un laboratorio artistico all’interno della Fortezza per studiare e realizzare un particolare del dipinto “La resa “ del Vasari,  Assisi e la Basilica di San Francesco per ammirare e prendere spunto dai dipinti di Giotto e Cimabue, Gradara e il suo Borgo medievale e Perugia con la visita al Palazzo della Penna-Centro di cultura contemporanea.

Pur essendo di due classi diverse i ragazzi hanno socializzato e sono diventati un gruppo affiatato e allegro che sta affrontando questa esperienza con molta curiosità e impegno, per molti di loro è la prima esperienza lontano da casa per un periodo così lungo e sono certi che la ricorderanno a lungo  con molto affetto.

TOTAL TRAINING A URBINO

 

Prosegue il Percorso di alternanza scuola-lavoro in ambito interregionale “Stampando s’impara” (PON FSE 2014-2020) per 30 studentesse e studenti delle classi quarte dell’Istituto “Nicola Garrone” di Barletta.

I laboratori con le diverse tecniche di stampa artistica stimolano la loro creatività, rendono il lavoro entusiasmante e, appresa la tecnica, gli studenti affinano le loro abilità e creano prodotti grafici di qualità.

Il rapporto con i giovani e preparati tutor aziendali rende il loro tirocinio stimolante. Alla Corte della Miniera hanno trovato un ambiente accogliente e familiare dove rifocillarsi per la pausa pranzo.

Urbino, città universitaria, brulicante di studenti fino a tarda sera, bella ed accogliente, ha saputo conquistarli con la sua atmosfera, i suoi abitanti cordiali e gentili, i luoghi di ritrovo, gli spazi verdi come l’ampia terrazza panoramica davanti alla fortezza Albornóz, diventata ormai una tappa consueta dove rilassarsi un po’ tra la gente, distesi sul prato, prima del rientro in hotel, dopo una giornata di lavoro e dove poter godere di una vista mozzafiato sul Palazzo Ducale.

Perugia li ha sorpresi con il Minimetro disegnato dall’architetto Jean Nouvel, metropolitana di superficie che dalla periferia Ovest della città s’inerpica fino a raggiungere la parte più alta della città storica, il corso Vannucci con le sue cioccolaterie, la magnifica Fontana Maggiore, capolavoro assoluto della scultura medievale.

Sempre a Perugia, nel Museo di Palazzo della Penna, hanno potuto studiare i capolavori del maestro futurista umbro Gerardo Dottori, inventore dell’aeropittura, il suo originale cromatismo e le forme moderne e dinamiche con le quali ha raffigurato il paesaggio e le città immaginandole da grandi altezze, come fossero state fotografate da un drone.

A Gradara, in una soleggiata giornata di Primavera, hanno fatto un salto indietro nel tempo visitando uno dei borghi medievali più belli, la Rocca malatestiana con le sue prigioni e le stanze che hanno fatto da sfondo alla tragica storia d’amore tra Paolo e Francesca.

« 1 di 3 »