Navigazione veloce
Ti trovi in: Home > NEWS ALTERNANZA

NEWS ALTERNANZA

banner_bruxelles
Progetto PON – FSE – Potenziamento dei percorsi di ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO – Seconda edizione. Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE) Obiettivo Specifico 10.6 – Azione 10.6.6
Codice progetto: 10.6.6B-FSEPON-PU-2019-22


IL GARRONE EUROPEO
L’attività del PON “Europe and its opportunities” ha preso il via, coinvolgendo sempre di più tutte le studentesse dell’indirizzo socio-sanitario del nostro istituto.
Le giornate a Bruxelles si susseguono a ritmi incalzanti, dall’attività di stage nell’azienda BXL Europe alla conoscenza della capitale europea, della sua storia e delle sue opportunità.
Sin dal mattino, sugli affollatissimi mezzi di trasporto si ha la consapevolezza di ritrovarsi in una città multietnica, crocevia di culture, lingue, storie. Il sentirsi “cittadini del mondo” è ancor più tangibile il giovedì pomeriggio, in occasione dell’“happy hour”. In Place du Luxembourg , la piazza antistante la Station Europe si ritrovano funzionari parlamentari, giovani bruxellois e un’infinità di ragazzi provenienti da tante realtà geografiche. E’ sorprendente ascoltare brani di conversazioni in lingue diverse ed è bello scoprire come ormai le nuove generazioni siano in grado di superare timori, pregiudizi e barriere linguistiche.
L’opportunità di svolgere l’attività di alternanza scuola-lavoro a Bruxelles spinge i nostri studenti a comunicare, utilizzando una delle due lingue straniere studiate, a cogliere diverse occasioni per arricchire le proprie competenze ed il proprio bagaglio culturale.
Ogni esperienza diventa così occasione di crescita e arricchimento culturale: un pomeriggio trascorso al Planetarium, il più grande centro visitatori in Europa finalizzato alla conoscenza del percorso di costruzione dell’Europa, è passato velocemente tra attività interattive e letture di documenti autentici: lettere, foto d’epoca, articoli di giornale. Molta meraviglia ha destato la visita all’Atomium e il suo vasto parco. Anche una giornata di evasione nel bellissimo parco MiniEurope tra i monumenti simbolo delle differenti nazioni può far riflettere, pensare e ricordare.
Ricca ed entusiasmante è stata la visita al Museo di Scienze naturali di Bruxelles con la più importante collezione di scheletri di dinosauro d’Europa, dove sicuramente le video-ricostruzioni 3D, le presentazioni interattive rendono più agevole l’acquisizione di conoscenze.


15 studenti dell’istituto Garrone di Barletta a lezione di impresa sociale in Europa (Articolo stampa del 28/09/19)

Durante l’intero mese di ottobre, quindici studenti dell’IISS Nicola Garrone, accompagnanti da alcuni docenti e coordinati dal Dirigente scolastico Prof. Antonio Francesco Diviccaro, lavoreranno a Bruxelles nell’ambito di un progetto di tirocinio in mobilità transnazionale PON- FSE-Potenziamento dei percorsi di ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO-Seconda edizione, autorizzato all’Istituto “N. Garrone”, dal titolo “Europe and its opportunities.
Da anni, ormai, l’Istituto “N. Garrone”, aprendo le porte della propria scuola al contesto europeo, favorisce concretamente uno spazio di apprendimento, di formazione ed educazione alla cittadinanza in una dimensione internazionale.
Quindici studenti, selezionati in base al curriculum scolastico tra i frequentanti le classi quarte e quinte dell’Istituto Professionale Servizi Socio-Sanitari di Barletta e della sede associata di Canosa di Puglia, effettueranno uno stage di ben quattro settimane, per un totale di 120 ore, presso la BXL Europe di Bruxelles.
Mettendo in campo le conoscenze acquisite durante il percorso scolastico, già ricco di efficaci esperienze di Alternanza Scuola Lavoro svolte nel tessuto locale, gli studenti potranno confrontarsi con un contesto di respiro europeo, con l’obiettivo di consolidare le competenze specifiche dell’indirizzo di studi, ma con un rilevante valore aggiunto: acquisire conoscenze e competenze miranti all’auto-imprenditorialità per la creazione di società di servizi nel settore delle strutture socio sanitari e socio assistenziali, utilizzando le opportunità offerte al mondo giovanile dai finanziamenti europei.
A conclusione del percorso sarà rilasciata a ciascuno di essi la certificazione dei livelli di competenze, conoscenze ed abilità conseguiti su formato Europass, ampiamente spendibile in ogni contesto lavorativo e universitario.
Inoltre, il tirocinio in mobilità transnazionale mirerà anche all’arricchimento culturale degli studenti offrendo loro visite guidate alle principali istituzioni europee, come la Commissione europea, il Consiglio dei Ministri e il Parlamento, a luoghi di interesse di Bruxelles ed escursioni in località di valore storico, artistico e letterario, quali Bruges, Gand, Anversa.
A questi giovani cittadini europei, impegnati nell’entusiasmante progetto di alternanza in mobilità transnazionale, è data l’occasione di cogliere una delle molteplici opportunità offerte a tutti i propri studenti da una scuola al passo con i tempi e in linea con le richieste del mercato del lavoro.


L’esperienza a Bruxelles si arricchisce di giorno in giorno. (19/10/2019)

Le nostre studentesse hanno svolto il ruolo di hostess, partecipando ad un evento molto importante “Accesso ai finanziamenti per le PMI”. All’interno del parlamento è facile incontrare parlamentari e segretari, visitatori di diverse nazioni e le ragazze hanno conosciuto, in particolare, l’onorevole Tajani, già Presidente del Parlamento Europeo che ha rivolto loro lusinghieri complimenti, insistendo anche sulla necessità di uno studio serio delle lingue straniere.
Vivere l’esperienza di tirocinante a Bruxelles consente anche una diversa maniera di apprendere: la visita al museo Van Gogh ad Amsterdam ha affascinato le nostre studentesse che hanno ammirato le opere del celebre pittore olandese.
Le escursioni a Bruges e Gant belle e suggestive cittadine ricche di canali su cui si affacciano importanti edifici e case in stile fiammingo hanno permesso di conoscere la storia delle regioni delle Fiandre. La lezione di storia, architettura e araldica tenuta dalla guida nelle cattedrali è stata molto proficua, dimostrando che se la maniera di porgere contenuti è coinvolgente anche l’apprendimento risulta più efficace.
Anche la visita al castello Gravensteen dei Conti di Fiandra, prima esperienza per molte studentesse, con il racconto romanzato delle vicende storiche dei suoi proprietari è stata giudicata interessante, istruttiva e gioiosa.
In queste realtà la difesa dell’ambiente è tangibile; passeggiando per le strade sempre pulite che conservano gli antichi caratteristici ciottoli, ci si stupisce dell’infinito numero di biciclette parcheggiate nelle stazioni o negli appositi spazi loro riservati
L’attività di alternanza scuola-lavoro all’estero offre uno spaccato della civiltà e del diverso modo di vivere di queste popolazioni, diventando un input per tutti ed in particolare per le nuove generazioni.