Navigazione veloce
Ti trovi in: Home > LA GABBIA DI ANNA

LA GABBIA DI ANNA

IISS Garrone Canosa di Puglia
La rete contro la violenza – La Gabbia di Anna – Terza edizione

La Sede Associata di Canosa dell’IISS Nicola Garrone anche quest’anno ha parlato di donne, di vite difficili e di diritti negati, pertanto nell’ambito del PTOF ha sviluppato un progetto in rete con il Centro Antiviolenza “RiscoprirSi” Ambito Territoriale di Canosa Minervino Spinazzola, con Rotaract Canosa, Fidapa BPW Canosa e La Terra del Sole, per sensibilizzare ed educare alla cultura del dialogo e della parità tra i generi.
Gli studenti e i docenti della sede associata si sono confrontati con la cittadinanza sul tema, sabato 23 Novembre in Canosa alle ore 10.30 presso l’Auditorium della Parrocchia Gesù Giuseppe Maria e alle ore 19.00 presso la Sala Sabiniana Cattedrale di San Sabino, per dare voce a momenti di riflessione, a forti monologhi, a storie di vita e per esporre rappresentazioni grafiche ispirate liberamente al tema del riscatto della donna offesa e maltrattata.
Nell’ambito dei due incontri della giornata, l’Avvocata e Autrice Maria Lovito, ha presentato il suo libro “LA GABBIA DI ANNA” , dialogando con la Psicologa Marianna Strippoli Referente del CAV “RiscoprirSi” .
La magistrale interpretazione del Monologo di Paola Cortellesi dal David di Donatello 2018, la lettura meditata di alcune pagine del libro, le coreografie, le produzioni grafiche dal titolo “women vs men” che traendo spunto da figure dei famosi cartoons hanno rappresentato in maniera sarcastica la superiorità della donna sull’uomo, realizzate dai nostri studenti hanno arricchito ed impreziosito l’evento.
Presente l’assessore comunale alle Politiche Sociali Dr. Marcella De Mitri, Don Antonio Turturro, Don Carmine Catalano, l’Avv.ta Annalisa Iacobone, la Dr. Mirella Malcangi e la Giornalista Claudia Vitrani.
Dalla storia di Anna, una donna come tante, si è tracciato il percorso tortuoso e buio del silenzio, della umiliazione che purtroppo ancora molte donne sono costrette a vivere. In occasione della Giornata Internazionale dell’eliminazione della violenza contro le donne, la comunità scolastica del Garrone di Canosa si è interrogata e confrontata, perché la “VIOLENZA SI COMBATTE ANCHE CON LE PAROLE”.